DA SALIRBURGO A HOLLYWOOD

Giovedì 21 dicembre, ore 21.15

ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA

dirige l’Orchestra il M° Romolo Gessi

Foto Orchestra Regionale Filarmonia VenetaUno sfavillante percorso musicale, dal sorprendente mondo sonoro di Mozart alla capacità evocativa della musica per il cinema, passando per la sincera ispirazione del dodicenne Britten e il sofisticato jazz di Cole Porter. Tre secoli di storia musicale e non solo, ripercorsi attraverso i mutamenti degli stili, dei generi, delle idee e degli uomini. Il programma si apre con il Divertimento KV 136, composto a Salisburgo nel 1776 dal
sedicenne Wolfgang Amadeus Mozart: è una musica brillante, virtuosistica, scritta per incantare, stupire e divertire, un piccolo gioiello musicale nei tre classici movimenti Allegro – Andante – Presto, adatto ad essere eseguito non solo in sala da concerto ma anche durante le feste. Lasciata l’Austria, l’itinerario musicale approda idealmente in Inghilterra con la Simple Symphony di Benjamin Britten, un brano, basato su spunti
melodici ideati dall’autore nel periodo della sua fanciullezza – tra i nove e i dodici anni – e rielaborati all’inizio del 1934, quando Britten aveva ormai ventun’anni. Ciascuno dei suoi quattro movimenti ha un titolo specifico composto da due parole, che iniziano entrambe con la stessa lettera dell’alfabeto. All’iniziale tumultuosa Boisterous Bourrée, segue l’ironico Playful Pizzicato, nel quale appaiono evidente le reminiscenze di
melodie scozzesi, per continuare con la struggente Sentimental Saraband e concludere con un gaio e vivace Frolicsome Finale. Varcato l’oceano, il programma prosegue con una serie di musiche, legate al fantastico mondo del cinema, dalla sofisticata Moonlight Serenade di Glenn Miller, la Serenata al chiaro di luna più famosa del repertorio swing, a un Medley di tre composizioni di Cole Porter, Begin the Beguine, Love for Sale,
Anything Goes, rese celebri dalle interpretazioni di artisti come Artie Shaw, Bing Crosby, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra e utilizzate in diverse colonne sonore hollywoodiane. Il Musical West Side Story, con le affascinanti melodie di Leonard Bernstein, venne portato sul grande schermo nel 1961, ottenendo un successo straordinario, coronato da ben dieci Premi Oscar. La trama ripropone la storia di Giulietta e Romeo, ambientandola nella New York degli anni ’50, tra innamoramenti giovanili e rivalità tra bande di quartiere. Il programma prosegue con Jazz Legato e Jazz Pizzicato, un omaggio alla musica di Leroy
Anderson, autore presente con i suoi brani soprattutto in film comici – indimenticabili le gags con Jerry Lewis – e cartoni animati, per concludersi con Trilogy, un Medley di tre dei più grandi successi di uno dei più celebri autori di musica per il cinema, John Williams, vincitore di cinque Premi Oscar. Dalle futuristiche atmosfere di Star Wars, passeremo alla maestosità dei dinosauri di Jurassic Park, per terminare con il tema di uno degli eroi cinematografici più amati dal pubblico, l’intramontabile Indiana Jones..